FilmoraGo

App di Montaggio Video, Facile da Usare

appstore
Scarica dall'App Store
Scaricalo su Google Play

Come Importare ed Esportare Video in Adobe Premiere

Sep 03, 2021• Proven solutions

Adobe Premiere Pro offre dei percorsi differenti per importare ed esportare video. Qui spieghiamo principalmente come importare ed esportare dei file con Adobe Premiere Pro.

Scopri più tips, tricks and hacks di Premiere per accelerare il video editing.

Questo è un tutorial di base di Adobe Premiere, un software di video editing professionale. Tuttavia, se sei nuovo al video editing, considera Wondershare Filmora, uno strumento potente ma facile da usare per principianti. Scarica la versione con prova gratuita qui sotto.

Download Win Version Download Mac Version


Importare

Ecco i due modi principali per importare dei media in Premiere, il comando Importa ed il browser multimediale. Funzionano in modo leggermente differente e ognuna è preferibile per determinati utilizzi. Qui analizziamo il processo e capiamo quale metodo utilizzare in ogni situazione.

1. Comando Importa

Questo è un comando diretto che funziona come la maggior parte degli altri comandi, e vi si accede tramite il menu File, o attraverso la scorciatoia Control+I su PC, e Command+I su Mac. Puoi anche cliccare due volte su un’area vuota del pannello Progetto per aprire automaticamente il pannello di importazione.

Indipendentemente dal modo in cui accedi, otterrai la seguente schermata standard per importare.

Import videos to Adobe Premiere

Questo metodo di importazione si adatta principalmente ai media self-contained, come audio o grafica, o file video singoli, ad esempio MP4, di cui conosci la posizione sul tuo computer, e che puoi raggiungere facilmente. Questo non è il modo per importare da videocamere, dato che creano delle complesse cartelle che rendono difficile la scelta del file corretto. In quel caso, devi optare per il metodo del browser multimediale.

2. Browser Multimediale

Anche se apparentemente il browser multimediale sembra funzionare allo stesso modo del comando di importazione il modo in cui svolgono l'attività è leggermente diverso: il browser multimediale è progettato per mostrare i media creati dalle telecamere e icone e metadati in modo semplice, invece che con l'intricato schema di file e cartelle che si utilizza.Questo facilita la scelta della clip corretta, in quanto i metadati mostrano data, durata e tipo di file.

Import videos to Adobe Premiere

Il pannello del browser multimediale si trova nel pannello Progetto, che, nel layout standard, si trova nell’angolo in basso a sinistra, e può essere aperto anche con la scorciatoia Shift+8. Come puoi vedere dallo screenshot, funziona come un browser di file del sistema operativo, e ti permette di navigare tra i file degli hard drive e dei supporti rimovibili connessi al sistema.

Uno dei benefici del browser multimediale è la possibilità di selezionare il tipo di media mostrato. Si può infatti impostare su avchd e mostrerà solo quel tipo di file in una posizione determinata. Dato che molti progetti utilizzano media da fonti differenti, poter trovare il file in una lista può essere un grande aiuto.

Tipi di File

Il browser multimediale mostra più o meno tutti i file presenti in una determinata posizione, e per importarli basta selezionarli e fare un doppio click, o cliccare con il tasto destro e selezionare importa dal menu. È possibile selezionare molteplici file insieme tenendo premuto shift, per poi importarli tutti, se necessario.

Tuttavia, ci sono alcune eccezioni. Anche se Premiere supporta moltissimi tipi di file, a volte potresti avere dei file non supportati (i più comuni sono FLV e MKV), ma non è la fine del mondo, dato che esiste una soluzione semplice.

Si tratta diWondershare Video Converter Ultimate che offre un modo semplice per convertire qualsiasi tipo di file in un formato che puoi utilizzare in modo veloce ed efficace con Premiere, ed è uno strumento ottimo da affiancare a Premiere, se lavori spesso con diversi tipi di file.

Esportare

Ovviamente l’obiettivo di qualsiasi progetto è finirlo e far vedere agli altri il risultato della tua creatività. Ciò significa che devi esportare il tuo lavoro in un formato compatibile con il mezzo che desideri utilizzare per mostrare il tuo progetto. Premiere offre diverse opzioni per l’export: puoi selezionare una sequenza intera da esportare come un singolo file per internet o per il disco, scegliere un singolo frame da postare su un sito web, blog o da distribuire via email, puoi esportare solamente l’audio, o solo il video di una sequenza, e se possiedi il giusto hardware, puoi esportare direttamente su un disco o nastro.

Esportare un progetto che si avvicina molto alla qualità e alla frequenza dei fotogrammi del media originale, chiamato spesso master copy, è molto semplice con Premiere: seleziona la sequenza, nel pannello Timeline o nel pannello Progetto, e segui il percorso File > Export > Media :

Export videos in Adobe Premiere

Che apre la schermata di esportazione media.

Export videos in Adobe Premiere

Seleziona 'Match Sequence Settings' se desideri creare un file finito che si adatti alla qualità del file multimediale originale. Dopodichè, dovrai semplicemente scegliere un nome che si adatti al file nel campo Output Name, e cliccare su export. In questo modo creerai un clone digitale della sequenza, ed è consigliabile farlo per ogni progetto, anche non necessariamente nel formato finale del prodotto. Ad esempio, le persone che si concentrano su YouTube o un DVD avranno bisogno di altre opzioni.

Per fortuna, Premiere aiuta anche in questa situazione. Invece di selezionare 'Match Sequence Settings' nella schermata di export, puoi cliccare su 'Format' per modificare il tipo di file prodotto. Le opzioni possono dipendere sui codec installati. In questo screen sono mostrati solamente quelli inclusi nel prodotto.

Export videos in Adobe Premiere

A seconda del formato scelto, il preset qui sotto ti permetterà di scegliere tra un’ampia selezione di output, in base alla piattaforma di destinazione. Per esempio, la scelta del formato H.264 mostra moltissimi preset per diversi tablet e telefoni, ma anche per Vimeo e YouTube, e per questo motivo è uno dei formati output più popolari. Ecco alcuni preset disponibili sul menu.

Export videos in Adobe Premiere

Una volta scelto un preset, puoi modificare ulteriormente i parametri per adattarli al progetto a cui stai lavorando, e puoi anche salvarli come un ulteriore preset personalizzato per i futuri progetti. Scegli un nome adatto e clicca Export per terminare il processo.

Un altro requisito comune è per i file DVD o Blu-Ray. Sebbene sia necessaria la disponibilità di un hardware appropriato per masterizzare il disco, Premiere crea la struttura del file, e offre due opzioni: Mpeg2 in formato DVD o Blu-Ray, oppure H.264 Blu-Ray. Con un materiale di alta qualità, i due formati sono praticamente indistinguibili nel prodotto finale. Tuttavia, MPEG2 è molto più veloce da renderizzare, ed è la scelta migliore per la maggior parte degli utilizzi. Anche H.264 ha degli utilizzi: permette di inserire più contenuti in un determinato spazio. L’importazione e l’esportazione sono i processi base dell’utilizzo di Premiere, e come abbiamo mostrato, Premiere li rende molto facili, e produce i giusti tipi di file per qualsiasi utilizzo tu voglia fare del tuo progetto.

Con l’aggiunta di Wondershare Video Converter Ultimate hai un flusso di lavoro che può importare ed esportare qualsiasi tipo di file multimediale che incontrerai, con la massima semplicità.

Mario Difrancesco
Mario Difrancesco is a writer and a lover of all things video.