FilmoraGo

App di Montaggio Video, Facile da Usare

appstore
Scarica dall'App Store
Scaricalo su Google Play

Come Applicare la Dissolvenza Audio in Entrata e Uscita con Adobe After Effects

Jul 09, 2021• Proven solutions

Quando si parla di Adobe After Effects la gran parte delle persone pensa a motion graphic ed effetti visivi spettacolari. Ben pochi pensano al montaggio audio. Eppure questo software mette a disposizione tantissime funzionalità per l'audio, compresa l'aggiunta di effetti di dissolvenza in entrata e uscita.

Ciononostante, è necessario disporre di conoscenze basilari di montaggio audio e video per riuscire ad applicare la dissolvenza audio in entrata e in uscita con After Effects, perché il programma non presenta semplici preset da trascinare in modo intuitivo sulla timeline. Per aiutarvi, abbiamo deciso di proporvi una guida dettagliata alla creazione dell'effetto di dissolvenza audio in entrata e uscita con Adobe After Effects. Buona lettura!

Per maggiori informazioni: I Software di Mixaggio Migliori per Ritagliare l'Audio >>

Scarica la Versione Windows Scarica la Versione Mac

Dissolvenza Audio in Entrata e Uscita con Adobe After Effects

Primo Passaggio: Controllo della forma d'onda su After Effects

Dopo aver creato un nuovo progetto con After Effects, importate il file audio a cui volete applicare gli effetti e posizionateli sulla timeline del programma. Il file aggiunto alla composizione verrà visualizzato sotto forma di un livello all'interno della scheda Composizione, posta nell'area in basso a sinistra della finestra del software. Cliccate sulla freccia posizionata accanto al file audio, cliccate sul pulsante Audio posto sotto il file e, in ultimo, cliccate su Forma d'Onda. Questo vi permetterà di visualizzare la forma d'onda del vostro file, così che possiate applicare l'effetto di dissolvenza in entrata e in uscita con maggior precisione.

Dissolvenza Audio in Entrata e Uscita con Adobe After Effects

Secondo Passaggio: Aggiunta di fotogrammi chiave

Il prossimo passaggio consiste nel posizionare l'indicatore di riproduzione nel punto esatto in cui volete aggiungere la dissolvenza in entrata. Solitamente, l'effetto viene applicato proprio all'inizio del file. Di conseguenza, andrete a posizionare l'indicatore di riproduzione all'inizio della timeline, a zero secondi. Potrete vedere un cronometro accanto all'opzione Livelli Audio nella scheda Composizione. Cliccateci su per aggiungere il primo fotogramma chiave e assegnate un valore negativo all'opzione Livello Audio. Valori come -100db o -50db faranno sì che l'audio parta praticamente muto. Scegliete l'opzione che preferite considerando la durata che volete conferire all'effetto di dissolvenza. Per saperne di più sull'uso dei fotogrammi chiave con After Effects, vi consigliamo di leggere questo articolo.

fotogrammi chiave per aggiungere dissolvenza audio in entrata/uscita

Potrebbe interessarvi anche: 15 Modelli Gratuiti per Perfezionare i Video con After Effects.

Terzo Passaggio: Applicazione dissolvenza audio in entrata e uscita con After Effects

Adesso posizionate l'indicatore di riproduzione sul punto in cui volete che la dissolvenza termini e aggiungete un nuovo fotogramma chiave cliccando su "Aggiungi o rimuovi fotogramma chiave". Impostate il Livello Audio su un valore di 0db ed ecco fatto. Avete creato la dissolvenza. Tenete a mente che, volendo, potete usare più di due fotogrammi chiave per creare la dissolvenza. Farlo vi consentirà di realizzare un aumento del livello audio più graduale. Per quanto riguarda la creazione della dissolvenza in uscita, è identica a quella appena esposta, con la differenza che il primo fotogramma dovrà avere valore di 0db ed essere posto poco prima del termine della clip, mentre il secondo fotogramma chiave andrà impostato al termine della clip e dovrà avere valore di -50 o -100db.

Dissolvenza Audio in Entrata e Uscita con After Effects

Consigli per Utilizzare la Dissolvenza Audio in Entrata e Uscita

Come avete avuto modo di vedere, la creazione di effetti di dissolvenza audio in entrata e uscita con AE è piuttosto semplice. Tuttavia, è possibile usare tecniche per trarre il massimo dall'uso degli effetti e donare un tocco di creatività extra ai propri audio. A seguire, qualche consiglio utile.

1. Evitate i Tagli Bruschi

La presenza di note troppo alte all'inizio di una sequenza sonora rischia di rovinare l'intera clip audio e, di conseguenza, il video in cui è compresa. Nel caso in cui abbiate tagliato un file audio proprio in un punto con un picco sonoro, l'ideale è applicare una dissolvenza in entrata per rendere la transizione più gradevole e morbida.

Potrebbe interessarvi anche: Come Tagliare i Video con After Effects.

2. Attenzione alla Compressione Audio

La compressione dell'audio è una procedura che riduce i suoni forti e amplifica quelli tenui, generando una compressione dell'intervallo dinamico del file. Nella gran parte dei casi non è possibile accorgersi del risultato della compressione, ma quando si esagera è possibile incappare in effetti sgradevoli quando si aggiunge la dissolvenza in entrata e uscita.

3. Siate Creativi con la Dissolvenza Audio in Entrata e Uscita

Oltre che per la chiusura e l'apertura delle scene, gli effetti di dissolvenza in entrata e uscita possono essere usati per mixare due tracce diverse nel corso di una scena. Per farlo, bisogna applicare dissolvenza in uscita a una traccia, dando l'idea della chiusura della scena, per poi introdurre un nuovo tema sonoro per creare un'atmosfera più adatta alla scena. L'importante è evitare di ridurre troppo il livello dell'audio (niente -100db, insomma) perché farlo creerebbe silenzio e andrebbe a interrompere il flusso del video in bodo brusco.

Conclusioni

Dissolvere l'audio in entrata e in uscita con Adobe After Effects non richiede molto sforzo. È sufficiente aggiungere un paio di fotogrammi chiave e regolare il valore del Livello Audio. Tuttavia, padroneggiare l'utilizzo di questi effetti, specialmente quello creativo, può richiedere del tempo. Vi piace utilizzare gli effetti di dissolvenza in entrata e in uscita con AE? Lo fate spesso? In che occasioni? Raccontateci le vostre esperienze nei commenti.

Se volete applicare l'effetto di dissolvenza audio in entrata/uscita in modo ancora più semplice, vi consigliamo di usare FilmoraPro, un programma pensato per principianti e utenti di livello intermedio che desiderano realizzare video professionali. Oltre che l'aggiunta di dissolvenza in entrata/uscita, FilmoraPro supporta la sincronizzazione automatica di audio e video. Che aspettate? Provatelo subito. È gratis!

Scarica la Versione Windows Scarica la Versione Mac

Mario Difrancesco
Mario Difrancesco is a writer and a lover of all things video.